Tags

,

allow your eyes

“Lasciate abituare la vista”.

For the English version click here.

Quando si visita o ci si trasferisce in un altro paese, può capitare di fare esperienza di quel fenomeno chiamato culture shock.

Non accade a tutti e non nella stessa maniera dato che tutti noi abbiamo diverse reazioni di fronte al cambiamento. Ma cosa si intende con culture shock?

Nei casi più semplici, è solo la realizzazione di quanto diversamente le persone del luogo si comportino nella vita di tutti i giorni, e come questa differenza non sia limitata alla lingua, ma si trovi nelle abitudini, la cultura e lo stile di vita. A partire da ciò che troverete nelle abitazioni o al supermercato fino al modo in cui le persone possano essere più o meno accoglienti, tutto potrebbe sorprendervi.

Nel peggiore dei casi, questa situazione potrebbe farvi sentire alienati e incapaci di adattarvi al nuovo ambiente, risultando in una forte nostalgia per il paese nativo e le cose che vi sono più famigliari. Non spaventatevi di fronte a questo! Ognuno può avere i suoi tempi per adattarsi e generalmente più imparerete a conoscere le cose che vi spaventano e meno strane e minacciose vi appariranno. Ovviamente se dopo molti tentativi non riuscite ad abituarvi alla nuova vita all’estero e non vi trovate a vostro agio con niente, potreste anche arrivare alla conclusione che in fin dei conti il posto non fa per voi.

A mio avviso, la cosa migliore per aiutarvi a superare questo shock è iniziare a conoscere le persone del posto.

La Gran Bretagna è molto multiculturale, il che significa che avrete l’opportunità di incontrare molti tipi di persone e trovare l’ambiente e la compagnia che fanno per voi, a prescindere dalla vostra nazionalità o dalle vostre preferenze e stili di vita.

Durante la mia esperienza in Galles, le persone che ho incontrato sono sempre state accoglienti e disponibili nell’aiutarmi a capire i modi del posto e ad integrarmi al meglio. Ci saranno sempre persone che non sono altrettando disponibili in questo senso, ma questo succede dovunque nel mondo, quindi è solo questione di scegliere come amici le persone giuste 🙂

Essere curiosi aiuta molto! Fare continui paragoni con ciò a cui siete abituati, non vi aiuterà ad abituarvi alla nuova situazione. Dunque visitate posti nuovi, provate il cibo locale e non abbiate paura di fare tutte le domande che volete. Nonostante tutto vi chiederete ancora se è davvero necessario avete una teiera elettrica nelle camere d’albergo, perchè la gente vada in giro in pantaloncini corti e infradito quando fuori ci sono 5 gradi, se è davvero possibile stare calmi e andare avanti solo grazie al té e perchè i negozi rimangano aperti solo finchè voi siete al lavoro. Vi stupirete per la loro abilità nel rispettare una coda senza agitarsi e superare e dal fatto che il servizio ferroviario si scusi per i due minuti di ritardo. Allo stesso modo, loro non capiranno perchè insistiate nel mettere il sale nell’acqua di cottura, perchè gesticoliate anche mentre parlate al telefono. Non ha importanza. Non dovete diventare Britannici, dovete solo tenere la mente aperta e fare del vostro meglio per cercare di capire le usanze del posto. Il vostro livello di Inglese non deve essere perfetto per comunicare, ma fate il possibile per migliorarlo il più possibile e per imparare a capire l’accento ed i modi di dire locali.

Come già menzionato, ci sono molti modi in cui potete incontrare persone all’infuori della scuola o del lavoro. Di seguito ci sono alcuni esempi:

Visitate i dintorni
Ci sono tanti bei posti da visitare qui in zona (e presto scriverò un articolo a questo proposito) e quando visitate luoghi come castelli o palazzi storici ci sono spesso volontari o altre persone sul posto che possono darvi ulteriori informazioni su ciò che state visitando. Anche solamente passeggiare sulle spiaggie o nei parchi, entrare in qualche pub e provando il cibo e le bevande locali, vi aiuteranno a conoscere meglio il posto. Se volete sapere di più su ciò che vi sta attorno, potete leggere dei libri a riguardo o visitare musei. Le persone del posto sono solitamente molto orgogliose della loro cultura e dunque amano parlarne e darvi ulteriori informazioni.

Prendetela come un’avventura! Anche se vi perdete (e sono un’esperta in materia), assicuratevi solo di avere abbastanza soldi per chiamare un taxi e tornare a casa, e andate ad esplorare.

Uscite con gli amici
Una volta che iniziate a fare amicizia con qualcuno, non siate timidi ed uscite con loro. Questo vi aiuterà a conoscere nuovi posti e cose da fare che probabilmente non avevate visto prima. Imparerete quali sono le feste e le occasioni e cosa si fa qui a Natale, cos’è il Bonfire, il giorno di St. David, ecc.

Vita Notturna
C’è molta vita notturna qui in zona! Mi riferisco principalmente a Swansea perchè è la città in cui vivo, e vi posso dire che di notte la città prende vita e la gente riempie pub e locali. La mentalità che hanno qui rispetto all’alcool è un po’ più tollerante e socialmente accettata, quindi se non ci siete abituati potreste esserne sorpresi.

Sport / Passatempi / Intrattenimento
Fare qualche attività in palestra o iniziare un corso di fitness oppure una lingua straniera, un corso di marketing o di cucina, vi aiuterà a incontrare persone e allo stesso tempo imparare qualcosa di nuovo. Magari potreste essere avventurosi e studiare un po’ di lingua Gallese! 😉

Nella maggior parte delle città ci sono cinema, teatri, sale giochi, palestre, piscine e quant’altro. A Swansea e a Cardiff c’è anche lo stadio, dove potete andare a vedere partite di calcio e di rugby.

Guardate la TV
Dico questo nonostante io non sia un’amante della televisione e ne guardi molta poca. Tuttavia, se state cercando di capire come vanno le cose in un paese, seguire i mass media (radio e tv), aiuta. Guardare il telegiornale, le sitcom, i programmi e anche le pubblicità, almeno di tanto in tanto, aiuta a darvi un’idea di quale sia lo stile di comunicazione, come le cose vengano generalmente percepite dalla società, quale sia il loro senso dell’umorismo e come le comunità interagiscano e si comportino qui (e aiuta anche a migliorare il vostro Inglese). Vi consiglio vivamente di guardare un po’ di stand up comedy Britannica perchè ne vale la pena!

Fare conoscenze online
Come ultima opzione, se siete davvero timidi e trovate difficile socializzare in altra maniera, Internet vi può aiutare. Molte persone scelgono questa opzione prima di trasferirsi da qualche parte, per cercare di farsi amici tramite la corrispondenza. In questo modo, una volta arrivati a destinazione avranno almeno una persona amica di riferimento che può dar loro supporto o aiutarli a sistemarsi.

Ci sono molti forum e siti internet con annunci per amici di penna. Siti come Penpal Party o simili, possono aiutarvi a conoscere qualcuno. Quello che conosco meglio è Japan Guide, che è per lo più indirizzato a trovare amici in Giappone, ma che in realtà vi permette di trovare amici di penna anche in altri paesi e grazie al quale ho avuto modo di parlare con molte persone interessanti. Un’altra possibilità da tenere in considerazione è fare un language exchange, uno scambio linguistico. Se siete stranieri, può darsi che qualcuno sia interessato ad imparare o migliorare la vostra lingua madre e voi potreste volere un po’ di aiuto per migliorare il vostro Inglese. Uno scambio di questo tipo vi permette di fare questo e allo stesso tempo incontrare nuove persone. Annunci di questo genere di trovano anche su Gumtree .

La comunità
Personalmente, preferisco conoscere persone che trovo affini nella personalità a prescindere dalla loro cultura di origine, tuttavia, se sentite il bisogno di condividere quello scherzo o quel particolare cibo che probabilmente solo qualcuno che viene dal vostro paese d’origine potrebbe apprezzare o capire quanto voi, è probabile che possiate trovare persone della vostra stessa nazionalità nella nuova città, magari al posto di lavoro, in palestra o come commesso/a in qualche negozio. Le comunità più numerose si organizzano spesso in luoghi d’incontro dove possono condividere tutto questo, perciò se ne sentite il bisogno, molto probabilmente ne avrete l’opportunità in molte città Britanniche.

Per quel che mi riguarda, l’unico shock vero e proprio per me è stato realizzare quanto i rapporti tra persone siano diversi. Venendo dall’Italia, ero abituata ad un diverso modo di rapportarmi alle persone, che posso descrivere solo come più cordiale o caloroso. I Britannici sono più introversi e ‘freddi’ in questo senso. Il contatto fisico o visivo non accade spesso e comportamenti che per loro sono normali, possono sembrare scortesi per chi non ci è abituato. Allo stesso tempo, non stupitevi se la commessa di un negozio o l’autista dell’autobus vi chiamano ‘tesoro’ anche se non vi hanno mai visti prima, perchè per amore della coerenza, anche questo è normale. Col tempo, imparerete che sono solo altre differenze tra le nostre e le loro abitudini e ci farete l’abitudine. Oppure continuate ad abbracciare ed imbarazzare i vostri amici britannici, e anche questa è un’opzione 🙂

Spero che questi consigli vi siano stati d’aiuto. Dopo molti anni qui, tendo a dimenticare quanto le cose possano essere diverse tra i due paesi, quindi se avete ulteriori domande, contattatemi!

A presto 🙂

queen

Art by Mr. Brainwash.

Advertisements